consigliato per te

  • in

    Ferrari Omologata, la storia è spinta dal V12 della 812 Superfast

    Una di quelle auto ammantate dalla leggenda, con una storia che parla da sola e una sigla iconica. Parliamo della Ferrari 250 GTO. Si narra che quotidianamente Enzo Ferrari, impaziente di vedere ultimata quella creatura, chiedesse “É pronta?”. Semplicemente Ferrari Omologata è la decima one-off realizzata su architettura V12, a Maranello tante se ne contano dal 2009 della P540 Superfast America a quest’ultima specialissima, commissionata da un cliente e per la cui realizzazione sono stati necessari 2 anni.
    Dal bozzetto ai giri a Fiorano, in questo settembre di presentazione ufficiale. A lungo si è parlato di una Ferrari 812 Superfast da battezzare GTO, canto del cigno dell’attuale architettura V12 6.5 litri, prima che una nuova generazione raccolta il testimone e introduca, probabilmente, il sistema di precamera apparso dai brevetti registrati negli ultimi anni.
    Gli elementi derivati dalla 812 Superfast
    Ferrari Omologata, dalla 812 Superfast, muove mantenendo appena il parabrezza e i gruppi ottici anteriori. Tutto il resto è “Tailor Made”. Su misura, seguendo le richieste del cliente e interpretando il Centro Stile diretto da Flavio Manzoni soluzioni nuove di presentare una gran turismo.

    C’è tanto richiamo alla storia, le forme piene e fluide avvolgono la linea fastback. Sul muso, due canalizzazioni accanto ai fari ti rimandano alle feritoie della 250 GTO (ciascuna richiudibile, sotto chiave, al tempo). La calandra ritrova una presa ovale che non sacrifica le canalizzazioni d’aria in funzione aerodinamica: ogni apertura è funzione, non una lettura casuale.
    Affascinante per come è fluido il tratto di “matita” dal frontale in coda, sui passaruota, in una semplificazione che sulla fiancata ha portato a rimuovere il finestrino fisso dietro i sedili: a bordo, un ambiente che si fa ancora più “intimo”.
    Emozioni visive: la coda scolpita
    In coda, poi, l’interpretazione forse più emozionale, con tre feritoie che alleggeriscono l’impatto visivo, abbassano la coda nella vista d’insieme, dove lo spoiler integrato chiude su una coda quasi tronca, dove i fari sono incastonati in volumi molto scavati e profondi.

    La colorazione Rosso Magma tristrato è caratterizzata da grafiche racing, perché l’anima della Ferrari Omologata resta quella di una gran turismo in grado di esaltare in pista, dedicata al gentleman driver, pista dove il V12 da 800 cavalli – tanti quelli della “base” 812 Superfast – fa correre veloce fino ai 340 orari e in 2”9 bruciano lo zero-cento.
    Della rilettura prodotta a bordo, vale dire dei rivestimenti in pelle blu elettrico e tessuto Jeans Aunde, in un ambiente nero nei rivestimenti in plancia, le applicazioni in carbonio e la particolarissima verniciatura effetto martellato, applicata alle maniglie delle portiere e al ponte centrale del selettore del cambio e Launch Control: rimanda alle lavorazioni dell’alluminio prodotte tra anni Cinquanta e Sessanta sulle Rosse come Ferrari 250 LM e 250 GTO.
    Ferrari, due novità in arrivo nel 2020 LEGGI TUTTO

  • in

    Udinese, nella terza maglia sbuca la scritta: “I primi bianconeri d'Italia”

    Un matrimonio, una filosofia smart condivisa che continuerà ancora fino al 2023. Udinese e Dacia hanno svelato oggi insieme la terza maglia del club che avrà anche quest’anno come main sponsor il marchio automobilistico del Gruppo Reanult. 
    In collaborazione con Macron, sponsor tecnico del club friulano, oggi alla Dacia Arena è stato il giorno dei grandi annnci dalla “Third”, la nuova maglia che la squadra indosserà nel corso della stagione 2020-2021 appena iniziata, fino al rinnovo di un matrimonio iniziato nel 2009 e che durerà ancora per altri 3 anni. Una storica partnership quella tra Udinese e Dacia arrivata al 12esimo anno, culminata con il progetto dello stadio brandizzato, e un nuovo impegno nel promuovere i valori e la filosofia green che le accomunano. 

    Nuova Dacia Sandero e Sandero Stepway, cambia la tecnica e il design
    I primi bianconeri d’Italia nella “Third”
    Modelli d’eccezione per la presentazione della “Third” sono stati Mandragora e Larsen, in via di recuepro dai rispettivi infortuni (rottura legamento crociato del ginocchio destro nel match contro l’Atalanta a fine giugno per il napoletano e operazione al gluteo sinistro per il danese) e che sognano presto il ritorno in campo, si spera il prima possibile.
    La terza maglia dell’Udinese sfoggia il giallo ocra con dettagli bianconeri sulla manica e sul fondo maglia, e ha il collo alla coreana con bordi in maglieria. La grafica optical tono su tono riprende lo scudetto del clube risalta il logo vintage dell’Udinese Calcio stampato in rilievo sulla manica destra.
    Il backneck è personalizzato con etichetta a bande bianconere, lo stemma della squadra e la scritta “I PRIMI BIANCONERI D’ITALIA”. Nel retro collo, in nero, è ricamato il motto “La Passione è la nostra Forza”. Sul petto a destra è ricamato in nero il Macron Hero, logo del brand italiano mentre a sinistra, lato cuore, la patch con lo stemma dell’Udinese Calcio. Il kit Third si completa con shorts neri con coulisse bianche e calzettoni giallo ocra con righe orizzontali bianconere sul bordo superiore. Il Macron Hero è posto anteriormente al centro del calzettone, mentre sul polpaccio è stampata la scritta U.C. 1896.  La nuova maglia “Third” è realizzata in eco-softlock, tessuto a maglia ottenuto da filato Topgreen certificato da Global Recycled Standard, in poliestere 100% riciclato da PET raccolto dopo l’utilizzo, che viene ridotto in cip della grandezza di circa 2 mm e viene successivamente trattato per ottenere un filato che garantisce le stesse prestazioni di quello non riciclato. L’equivalente di 13 bottigliette di plastica da 0,5 litri dà quindi origine alla quantità di filato che serve per realizzare una maglia. 

    New Third Kit 2020/21 by @MacronSportsGrafica optical, un tocco vintage e un’anima ecosostenibile.Anche la nuova terza maglia è realizzata in Eco-Softlock, tessuto ottenuto da filato TOPGREEN® in poliestere 100% riciclato da PET.#Macron4ThePlanet #ecosostenibilità pic.twitter.com/QMqp7y1LPc
    — Udinese Calcio (@Udinese_1896) September 25, 2020

    Con Dacia Spring e Dacia Arena verso il futuro sostenibile
    A fare gli onori di casa sono stati Stefano Campoccia, vice-presidente di Udinese Calcio e il direttore comunicazione e immagine di Renault Italia Francesco Fontana Giusti che hanno rivelato la storia di un successo trainato da generosità, passione, dinamismo e concretismo.
    Tanto entusiasmo e tanti valori che l’Udinese dimostra sul campo dando fiducia a giovani talenti, diventati grandi calciatori e campioni della serie A, e che Dacia invece mette in campo con la nuova Dacia Spring Electric che dal suo lancio nel 2021 punterà ad un’autonomia di circa 200 km (WLTP), in utilizzo urbano e periurbano e che rappresenterà il veicolo a 0 emissioni più vantaggioso d’Europa, in grado di offrire una mobilità sostenibile accessibile a tutti. Una condivisione di sostenibilità e una proiezione futura che è il train d’union tra la famiglia Pozzo e il gruppo Renault. 

    “I Dacia Sponsor days, che abbiamo realizzato con Udinese nel corso degli anni, hanno contribuito alla notorietà e ai risultati di Dacia e sono perfettamente in linea con la strategia annunciata dal nostro CEO Luca de Meo di focalizzare l’organizzazione del Gruppo Renault su delle Marche forti, tra cui ovviamente Dacia – ha detto Fontana Giusti -. In quest’ottica, i progetti che ancora realizzeremo con Udinese sicuramente rafforzeranno ulteriormente il brand conferendogli ancora maggior notorietà e creando emozioni intorno ad esso. Oggi Dacia vanta gid una community numerosa e attiva con 286.148 follower totali sulle piattaforme social e 205.000 iscritti al Club Dacia”.
    “Oggi una giornata importante per il nostro Club – ha detto invece Campoccia -. Con l’attuale rinnovo con Dacia nel 2023 arriveremo a ben 14 stagioni insieme, un successo strepitoso e pressoché unico nel panorama del calcio italiano. La nostra un’unione d’intenti trasversale abbinata a numerose iniziative di co-marketing che da sempre vedono Udinese e Dacia in prima linea. Un ulteriore motivo di orgoglio la condivisione di una stessa visione legata ad un progetto green che sta molto a cuore ad Udinese Calcio ed anche a Dacia. E, in quest’ottica, è particolarmente significativo presentare in questa sede anche la nuova terza maglia firmata Macron, realizzata con materiale ottenuto dal riciclo di bottiglie di plastica. Ciò sta a significare quanto crediamo in questo progetto di ecosostenibilità, ompiamente sostenuto anche da noi e dai nostri partner pii importanti tra i quali Dacia e Macron”. LEGGI TUTTO

  • in

    Nuova 508 Peugeot Sport Engineered, ibrida sportiva per il Leone

    La complementarietà che sussiste tra potenza e controllo è un elemento che chi pratica sport conosce benissimo. E a casa Peugeot, lo sport, è di casa da sempre. Solo che bisognava ridefinirlo, reinterpretarlo alla luce delle nuove alimentazioni e tecnologie. E non è un caso che la rinnovata filosofia produttiva arrivi nel giorno della celebrazione dei 201 anni di storia della Casa del Leone.
    Per la prestigiosa occasione, Peugeot ha scelto di lanciare – dopo l’annuncio del ritorno alla 24 Ore di Le Mans, nello scorso weekend – il primo importante capitolo della nuova linea capace di coniugare massima performance e sostenibilità: la Peugeot 508 Sport Engineered. Quest’ultimo sarà il brand che d’ora in poi identificherà le vetture ad alta performance di Peugeot. In realtà, la neo-Performance, quella responsabile. Un’identità che si sposa bene con quella dei modelli di serie, già riconoscibile con i tre artigli dei gruppi ottici, qui in colore Kryptonite, il minerale che dava la forza senza limiti a Superman.

    Lo sport nel DNA
    Così, la stessa forza della storia Peugeot, quella dei trionfi nel Mondiale rally, nella Dakar e nello stesso endurance, regala al Leone l’automobile di serie più potente mai costruita da Peugeot. Con il sistema combinato, motore termico-motore elettrico, capace di esprimere 360 cv e 520 Nm di coppia per performance da paura per una Peugeot di serie: 5”2 per arrivare da 0-100 km/h; 24”5 per fare 1.000 metri da fermo, 250 km/h di velocità autolimitata elettronicamente.
    Il motore termico lavora insieme a due elettrici sistemati uno sull’anteriore e l’altro sul posteriore. La trazione integrale fa scaricare a terra tutta la potenza disponibile con 5 possibili modalità di guida: Electric (per 42 km e fino a 140 km/h), Comfort, Hybrid, Sport e 4WD.
    Potenza elevata, emissioni basse
    La neoperfomance di Peugeot 508 Sport Engineered garantisce, insomma, la combinazione perfetta tra sportività e tecnologia, raggiungendo i valori di emissione di CO2 per km da record: infatti, questa versione è estremamente efficiente essendo stata omologata secondo il protocollo WLTP per 46 g/ km di emissioni di CO2, equivalente ad un consumo di appena 2,03 L/100 km.
    Il tutto, s’intende, con il piacere di guida alla francese, cioè massimo, anche in situazioni di performance estrema grazie a tre livelli di ammortizzamento delle sospensioni (Comfort, Hybrid e Sport), assetto ribassato, carreggiate allargate (2,4 cm davanti, 1,2 cm dietro), dischi freno anteriori da 380 mm di diametro e pinze fisse a quattro pistoni, cerchi da 20 pollici e gomme Michelin Pilot Sport 4S.

    Guida: le diverse modalità
    Le modalità di ricarica dei motori elettrici sono simili a quelle già sperimentate su 3008 Hybyd e Hybrid4 e 508 Hybrid: in meno di 7 ore collegandola ad una presa standard domestica; in meno di due ore collegandola ad una Wall Box o ad una colonnina pubblica. Presso le Concessionarie PEUGEOT i Clienti possono trovare consulenza per individuare la soluzione di ricarica ideale per il proprio box (con il supporto del partner Enel X), per sfruttare al meglio le potenzialità dell’auto. Cos’è la potenza abbinata alla sostenibilità? La ricerca del piacere di guida in una maniera più consapevolmente “pulita”.
    Tenuta di strada, telaio rigido, sterzo decisamente molto reattivo, quattro ruote motrici e sicurezza a 360° con tutti gli aiuti alla guida già presenti sulla ammiraglia 508: Night Vision, cruise control adattivo con funzione Stop&Go, lane positioning assist, frenata automatica di emergenza, i più importanti.
    L’arrivo nel mercato italiano
    Il Peugeot i-Cockpit, col volante griffati dai tre artigli colorati di Kyptonite, ha il quadro strumenti 100% digitale e lo schermo centrale da 10” HD. I sedili, sono praticamente sportivi, la selleria è un mix sportivo di cuoio, tessuto a trama 3D ed Alcantara, mentre il sistema audio Hi-fi Focal è di serie. La Peugeot 508 Sport Engineered sarà ordinabile in Italia da dicembre e il debutto sul mercato avverrà ad aprile 2021. Perché la potenza non è nulla senza il controllo (della sostenibilità). LEGGI TUTTO

  • in

    BMW #ElectrifYou, la Doppia Elica promuove la mobilità sostenibile

    Cinque città (Roma, Milano, Napoli, Bologna, Firenze) ospiteranno tra settembre e ottobre il roadshow #ElectrifYou, progetto ad ampio raggio per la sensibilizzazione verso una mobilità sempre più sostenibile attraverso la diffusione e l’utilizzo di veicoli ibridi ed elettrici.
    #ElectrifYou è l’evento itinerante che BMW Group Italia porta in cinque città italiane per far conoscere la EV culture e promuovere la strategia del gruppo in tema di sostenibilità.
    BMW a 0 emissioni
    Il BMW Group è tra i leader della mobilità elettrica con il debutto del brand BMW i all’inizio del decennio scorso e investe costantemente in ricerca e sviluppo per migliorare le tecnologie necessarie alla riduzione di consumi ed emissioni, lungo tutta la catena del valore. Il Gruppo recentemente ha ribadito la volontà di rispettare tutti gli impegni in tema di emissioni di CO2 sia per il 2020 che per il 2021 e ha confermato sia l’investimento di 30 miliardi per la mobilità sostenibile entro il 2025 che i 25 modelli elettrificati in gamma entro il 2023.
    Entro la fine del 2021, il BMW Group offrirà cinque veicoli di produzione in serie completamente elettrici. Oltre alla BMW i3, con oltre 160.000 unità costruite fino ad oggi, nel 2019 è stata avviata la produzione della MINI Full Electric. A queste seguono nel 2020 la BMW iX3 e, nel 2021, la BMW iNEXT e la BMW i4.
    Le date del tour
    Il calendario dei cinque weekend in cui l’evento sarà aperto al pubblico e le location che ospiteranno le cinque tappe si aprirà questo fine settimana 26-27 settembre a Roma presso Eataly (Piazzale 12 ottobre 1942). Quello del 3-4 Ottobre a Tenoha di Milano (via Vigevano 18) e a seguire il 10-11 Ottobre a Napolialla Città della Scienza; il 17-18 ottobre a Bologna presso Dumbo Space e infine il 24-25 ottobre a Firenze alla Stazione Leopolda. La comunicazione a supporto di #ElectrifYou ruota attorno alla piattaforma raggiungibile all’indirizzo www.electrifyou.bmw.it dove è possibile scoprire l’evento, richiedere un test drive e partecipare al concorso che mette in palio una e-bike BMW Active Hybrid. In ogni tappa sarà allestito un hub dove i brand BMW e MINI avranno uno spazio dedicato con una scenografia luminosa e installazioni che illustrano i traguardi della mobilità sostenibile. Sarà possibile scoprire i modelli elettrici e ibridi plug-in del BMW Group, ricevendo informazioni tecniche e approfondimenti di prodotto ed effettuando un test drive.
    La gamma per i test drive
    Le auto disponibili in test drive saranno: BMW X1 xDrive25e, BMW X2 xDrive25e, BMW X3 30e, BMW X5 45e, BMW Serie 3 Berlina 330e, BMW Serie 5 Berlina 530e, BMW Serie 7 745e, BMW i8 Roadster, BMW i3, MINI Coo- per SE, MINI Countryman Cooper SE ALL4. LEGGI TUTTO

  • in

    RC familiare, scelta da 2,4 milioni di famiglie tra marzo e giugno

    Secondo un’indagine condotta per Facile.it da mUp Research e Norstat, l’RC familiare è stata usata da molti italiani. Si tratta della norma che dà ai membri di una stessa famiglia la possibilità di utilizzare per le polizze auto (e moto) la classe di merito più favorevole maturata su un qualsiasi veicolo del nucleo ed è ntrata in vigore il 16 febbraio 2020. Secondo la ricerca, tra coloro che hanno rinnovato o sottoscritto polizze auto nel periodo marzo-giugno 2020, quasi 1 rispondente su 3 (28%), ovvero circa 2,4 milioni di famiglie, ha dichiarato di aver sottoscritto o rinnovato una polizza in questo modo.
    Cerchi un’auto usata? Sfoglia il listino di Auto
    Dati a livello territoriale
    L’indagine mostra anche i dati a livello territoriale. Tra coloro che hanno sottoscritto una polizza tra marzo e giugno, sono stati soprattutto i residenti del Sud e delle isole ad aver fatto ricorso all’Rc familiare (31,6%), seguiti dagli abitanti del Nord Est (29,3%).
    Secondo fasce di età
    A chi conviene davvero utilizzate l’RC familiare? A trarne il massimo vantaggio sono specialmente i neopatentati, e lo confermano le fasce anagrafiche dell’indagine: il 46,9% degli assicurati che ha sottoscritto una polizza tra marzo e giugno con età compresa tra 18 e 24 anni ha dichiarato di aver utilizzato l’RC familiare. Discorso differente per le fasce di età più avanzate: solo l’11,5% degli adulti con età compresa tra i 65 e i 74 anni ha usufruito di questa norma.
    I veicoli
    Veniamo ora ai veicoli per i quali i sottoscriventi hanno approfittato dell’RC familiare. La maggior parte lo ha fatto su veicoli già presenti nel nucleo familiare, trasferendo la classe di merito da auto ad auto (il 46,3% dei casi) e da auto a moto o viceversa (il 45,3%). La norma è stata usata per assicurare un mezzo a due o quattro ruote acquistato per la prima volta solo nell’8,4% dei casi.
    RC Auto, si torna alla vecchia scadenza “breve”: ecco cosa cambia LEGGI TUTTO

  • in

    Peugeot, per il 37° anno partner del Roland Garros

    L’edizione 2020 del Roland Garros è stata rinviata a causa della pandemia e come tutti gli altri eventi sportivi ha dovuto attendere mesi per svolgersi. Finalmente il momento è arrivato: il più prestigioso torneo di tennis sulla terra rossa si terrà dal 27 settembre all’11 ottobre e per il 37° anno ci sarà anche Peugeot come partner. La Casa del Leone ha deciso di presentarsi con la sua flotta elettrificata.
    Peugeot 5008 restyling, nuovo stile e tecnologia inedita
    Veicoli plug-in hybrid e 100% elettrici
    Come ogni anno, Peugeot garantisce i trasferimenti di giocatori, vip e addetti ai lavori. Ma in questa edizione c’è una novità: l’80% della flotta utilizzata sarà composta da veicoli elettrificati (plug-in hybrid e 100% elettrici) per ridurre le emissioni di C0? del 60% rispetto al Roland Garros 2019. Insieme a Novak Djokovic, n.1 al mondo nella classifica ATP e brand ambassador della Casa del Leone, Peugeot ha anche svelato un piano di comunicazione internazionale: intorno alla location parigina i mezzi del Marchio che circoleranno saranno principalmente 508 e 508 SW Hybrid, 3008 Hybrid4, e-2008 ed e-Traveller. Tutti i veicoli della flotta, inoltre, sono personalizzati con il logo Peugeot, il logo Roland-Garros e l’indicazione di “Auto ufficiale”.
    Transizione energetica
    Ma c’è di più. Le vetture comunicano il concetto di transizione energetica del Marchio sfoggiando sul cofano l’espressione “Passa all’elettrico”. La partnership tra il torneo parigino e la Casa automobilistica è stata suggellata da un podio, dedicato a Peugeot all’interno del Roland Garros, dove la protagonista è la nuova Peugeot e-208, portavoce della transizione energetica e proposta con tre diverse alimentazioni: benzina, Diesel o 100% elettrica.
    Peugeot, hypercar in cantiere per la 24 Ore di Le Mans 2022 LEGGI TUTTO

  • in

    Modena Motor Gallery, ottava edizione ai nastri di partenza

    Francesco Stanguellini, scomparso nei giorni scorsi, è colui a cui è dedicata l’ottava edizione di Modena Motor Gallery, fiera-salotto dedicata al motorismo d’epoca in programma sabato 26 e domenica 27 settembre, al quartiere fieristico della città della Ghirlandina.
    Erede e continuatore di una dinastia che ha segnato momenti importanti nella storia della Motor Valley, raccolti nel museo Stanguellini da lui stesso creato, Francesco sarà ricordato all’evento fieristico con l’esposizione di una Balilla Coppa d’oro del 1934elaborata per le corse dal padre Vittorio.
    Modena Motor Gallery celebrerà anche i 110 anni dell’Alfa Romeo e l’epopea della Formula Junior (una geniale intuizione di vettura da corsa per fare emergere i giovani talenti alla fine degli Anni ’50) con pezzi davvero rari e interessanti. L’appuntamento modenese è anche una mostra-mercato con oltre 360 espositori e circa 900 auto e moto in vendita, o anche solo da ammirare.
    Ai visitatori, oltre a essere garantito il rispetto di tutte le prescrizioni anti-Covid, viene anche consigliato di acquistare il biglietto (che costa 10 euro) on-line, godendo così anche di uno sconto di 3 euro. Gli orari di apertura sono: 9.00-18.00 in entrambe le giornate. Info e biglietti: www.motorgallery.it. LEGGI TUTTO

  • in

    Tesla si fa popolare: ecco il modello che costa solo 25.000 dollari

    Realizzare auto elettriche per tutti è sempre stata la mission di Tesla e di Elon Musk. Un progetto sempre più vivo, dopo il Tesla Battery Day tenutosi a Fremont, California, sede del marchio. Durante l’evento, Musk ha potuto annunciare le cosiddette “4860 cells”, ovvero le nuove batterie senza piatti di fondo. In pratica, queste batterie inedite saranno più potenti, contirbuiranno a migliorare l’autonomia del 16%, e inoltre riusciranno a diminuire il costo per kWh. Tradotto: costeranno di meno.

    UNA TESLA DA 25.000 DOLLARI
    Di conseguenza, il loro utilizzo su un’auto significherebbe la produzione di una vettura ancora più economica rispetto alle altre di casa Tesla. In questo senso, Elon Musk ha infatti dichiarato l’intenzione di produrre un’auto elettrica da 25.000 dollari. Un prezzo, quindi, decisamente più accessibile della norma.
    Tesla Roadster al Ring nel 2021 per lanciare la campagna d’Europa
    Si tratta tuttavia di soli annunci. Prima che qualsiasi nuova produzione possa partire, bisognerà attendere almeno due anni, come lo stesso Musk ha ribadito in conferenza. LEGGI TUTTO