consigliato per te

  • in

    Europei Under 20: L’Italia comincia con un 3-0 al Belgio

    Damiano Catania, libero azzurro

    ITALIA-BELGIO 3-0 (25-18, 25-20, 25-14) – rivedi la partitaItalia: Crosato 8, Michieletto 11, Stefani 16, Gianotti 2, Rinaldi 12, Porro 3, Catania (L). Cianciotta, Ferrato. Ne: Schiro, Jeroncic, Magalini. All: FrigoniBelgio: Ocket 1, Rotty 4, Fafchamps 1, Reggers 17, Plaskie 7, D’Heeer 1, Perin (L). Van Elsen 1, Van De Velde 1, Fransen. Ne: Sterckx, Van Looveren. All: EyckmansArbitri: Milic (AUT), Hesse (GER)Durata set: 19’, 22’, 19’Italia: a 5 bs 11 mv 8 et 19Belgio: a 3 bs 14 mv 2 et 23

    BRNO – Comincia con una vittoria netta e convincente, 3-0 (25-18, 25-20, 25-14) contro il Belgio, il cammino della Nazionale Under 20 Maschile nei Campionati Europei di categoria iniziati oggi in Repubblica Ceca. Una rassegna continentale che, come reso noto nella tarda serata di ieri, ha perso due formazioni, Ucraina e Turchia, eliminate dalla manifestazione e rimandate oggi nei rispettivi Paesi a causa della positività al Covid-19 di alcuni loro atleti.

    Tornando al match odierno, gli azzurrini si sono resi protagonisti di una prova convincente, mettendo in mostra una buona organizzazione di gioco e dimostrando una certa superiorità in tutti i fondamentali rispetto agli avversari.Frigoni ha scelto come formazione iniziale Porro in palleggio, Stefani sulla diagonale, Rinaldi e Michieletto gli schiacciatori, Crosato e Gianotti centrali con Catania libero.Il palleggiatore azzurro è riuscito a distribuire bene il gioco sfruttando la buona vena dei suoi attaccanti, trovando in Stefani (16 i punti per lui), Rinaldi (12) e Michieletto (11) degli affidabili terminali offensivi.La gara è scorsa abbastanza tranquillamente con i giovani atleti di Frigoni che hanno dato la sensazione di controllare la situazione dall’inizio alla fine dominando a muro (8-2) e mostrando una certa superiorità nelle percentuali di attacco (60%-39%). Domani si replica alle ore 16 contro la Polonia. LEGGI TUTTO

  • in

    Europei Under 20: Covid19, lasciano il torneo Ucraina e Turchia

    BRNO – La CEV ha annunciato che a causa di alcune positività emerse tra i giocatori di Turchia e Ucraina le due squadre domani saranno costrette ad abbandonare la manifestazione. Ciò comporterà che il girone 2 sarà composto da sole quattro squadre, mentre l’1, quello degli azzurrini, rimarrà invariato.

    Queste le poolPool I (Kurim): Repubblica Ceca, Polonia, Italia, Francia, Serbia, Belgio. Pool II (Brno): Russia, Germania, Bielorussia, Olanda.

    Naturalmente a causa del cambiamento il calendario è stato rivisitato come segue

    26 settembre16:00 Russia – Bielorussia a Brno e Italia – Belgio a Kurim18:30 Polonia – Serbia a Brno e Repubblica Ceca – Francia a Kurim

    27 settembre16:00 Germania – Olanda a Brno e Italia – Polonia a Kurim18:30 Belgio – Francia a Brno e Serbia – Repubblica Ceca a Kurim
    28 settembre15:30 Francia – Serbia a Kurim16:00 Polonia – Belgio a Brno18:10 Repubblica Ceca – Italia a Kurim18:30 Olanda – Bielorussia a Brno

    29 settembreGiorno di riposo
    30 settembre16:00 Italia- Francia a Brno e Belgio – Serbia a Kurim18:30 Germania – Russia a Brno e Polonia – Repubblica Ceca a Kurim
    1 ottobre15:00 Francia – Polonia a Kurim16:00 Bielorussia – Germania a Brno17:30 Serbia – Italia a Kurim18:30 Russia – Olanda a Brno20:00 Repubblica Ceca – Belgio a Kurim
    Il format della competizione non cambia con le prime due di ciascuna pool che si affronteranno nelle semifinali incrociate; le terze e le quarte concorreranno per i posti dal quinto all’ottavo. LEGGI TUTTO

  • in

    Europei Under 20 M.: Il Ct Frigoni “Andiamo a conquistare qualcosa di nuovo…” Gare in diretta streaming

    Angiolino Frigoni

    BRNO – Giornata di vigilia del Campionato Europeo under 20 maschile in programma in Repubblica Ceca fino a domenica 4 ottobre, quando si disputeranno le gare che assegneranno le medaglie.Gli azzurrini di Angiolino Frigoni, inseriti nella pool I, faranno il loro esordio alla Sport Hall di Kurim domani alle ore 15 contro il Belgio e poi se la vedranno nell’ordine contro Polonia 27/9, Rep.Ceca 28/9, Francia 30/9 e Serbia 1/10.   La pool II invece si disputerà a Brno e vedrà impegnate Russia, Germania, Turchia, Bielorussia, Ucraina e Olanda.          Dieci degli azzurrini che sono presenti nel gruppo si affacciano a questa rassegna continentale dopo la vittoria nel Mondiale under 19 dello scorso anno in Tunisia, queste le parole di Frigoni: “Vogliamo essere un gruppo che va alla conquista di qualcosa di nuovo, senza pensare di difendere quello che già abbiamo”.

    STREAMING – Tutte le partite saranno trasmesse in diretta streaming sul sito https://www.me2020u20.cz/ e sul canale youtube Český Volejbal con le partite dell’Italia riproposte su Vlleyball.it.

    I CONVOCATI – Oggi la nazionale è in viaggio verso la Repubblica Ceca, questo l’elenco dei 12 atleti scelti dal tecnico azzurro per la rassegna continentale: Paolo Porro, Tommaso Rinaldi (Modena Volley); Leonardo Ferrato, Andrea Schiro (Pallavolo Padova); Tommaso Stefani (Porto Robur Costa Ravenna); Federico Crosato; Alessandro Gianotti (Diavoli Rosa Brugherio); Rok Jeroncic (Calcit Volley); Alessandro Michieletto (Trentino Volley); Giulio Magalini (Blu Volley Verona); Nicola Cianciotta (Materdomini Castellana); Damiano Catania (Cuneo Volley).

    LO STAFF – Lo staff azzurro: Angiolino Frigoni (allenatore), Mauro Rizzo (secondo allenatore), Roberto Vannicelli (medico), Francesco Bettalico (fisioterapista), Lorenzo Abbiati e Marco Donnarumma (scoutman), Enrico Cecamore (team manager),  Julio Velasco (Dir. Tecnico settore giovanile maschile).

    I GIRONI       Pool I (Kurim): Repubblica Ceca, Polonia, Italia, Francia, Serbia, Belgio.            Pool II (Brno): Russia, Germania, Turchia, Bielorussia, Ucraina, Olanda.           
    IL CALENDARIO     Pool I (Kurim): Repubblica Ceca, Polonia, Italia, Francia, Serbia, Belgio  

    1a Giornata – 26 settembreore 15 Italia-Belgioore 17.30 Rep.Ceca-Franciaore 20 Polonia-Serbia
    2a Giornata – 27 settembreore 15 Belgio-Franciaore 17.30 Serbia-Rep.Cecaore 20 Italia-Polonia
    3a Giornata – 28 settembreore 15 Francia-Serbiaore 17.30 Rep.Ceca-Italiaore 20 Polonia-Belgio
    4a Giornata – 30 settembreore 15 Italia-Franciaore 17.30 Polonia-Rep.Cecaore 20 Belgio-Serbia
    5a Giornata – 1° ottobreore 15 Francia-Poloniaore 17.30 Serbia-Italiaore 20 Rep.Ceca-Belgio
    Pool II (Brno): Russia, Germania, Turchia, Bielorussia, Ucraina, Olanda.
    1a Giornata – 26 settembreore 15 Turchia-Olandaore 17.30 Russia-Bielorussiaore 20 Germania-Ucraina
    2a Giornata – 27 settembreore 15 Olanda-Bielorussiaore 17.30 Ucraina-Russiaore 20 Turchia-Germania
    3a Giornata – 28 settembreore 15 Bielorussia-Ucrainaore 17.30 Russia-Turchiaore 20 Germania-Olanda
    4a Giornata – 30 settembreore 15 Turchia-Bielorussiaore 17.30 Germania-Russiaore 20 Olanda-Ucraina
    5a Giornata – 1° ottobreore 15 Bielorussia-Germaniaore 17.30 Ucraina-Turchiaore 20 Russia-Olanda
    Semifinali 5°- 8° posto – 3 ottobre (Brno)ore 12.30 3a Pool I – 4a Pool IIore 15 3a Pool II – 4a Pool I
    Semifinali 1° – 4° posto – 3 ottobre (Brno)ore 17.30 1a Pool I – 2a Pool IIore 20 1a Pool II – 2a Pool I
    Finali 5°- 6° posto e 7°- 8° posto – 4 ottobre (Brno)ore 10.30 e ore 13
    Finali 3°- 4° posto e 1°- 2° posto – 4 ottobre (Brno)ore 15.30 e ore 18. LEGGI TUTTO

  • in

    Europei Under 20 M.: L’Italia del futuro in campo. Coach Frigoni: “Siamo pronti. Tornare in azzurro, che emozione”

    ROMA – Prenderà ufficialmente il via sabato 26 settembre il Campionato Europeo under 20 maschile, in programma in Repubblica Ceca fino al 4 ottobre.  Gli azzurrini di Frigoni inseriti nella Pool I che si disputerà a Kurim, se la vedranno contro Belgio 26/9, Polonia 27/9, Rep.Ceca 28/9, Francia 30/9 e Serbia 1/10. La pool II si giocherà a Brno dove scenderanno in campo: Russia, Germania, Turchia, Bielorussia, Ucraina, Olanda. Al termine della fase a gironi sarà Brno ad ospitare le gare che assegneranno le medaglie.       

    A meno di 48 ore dall’esordio queste le parole del tecnico Angiolino Frigoni: “Sono molto contento di com’è andato il periodo di preparazione. Abbiamo lavorato molto, abbiamo avuto la fortuna di poter giocare qualche amichevole e i ragazzi mi hanno dato delle buonissime indicazioni, siamo pronti per affrontare questo Campionato Europeo.           Questo è un gruppo molto unito, dedito al lavoro e al sacrificio. Non dimentichiamoci che i ragazzi sono campioni del mondo, le esperienze fatte prima sono importanti, devono lasciare il segno dal punto di vista dell’autostima, anche se ora si lavora per un altro obiettivo. Questi atleti hanno come base una buonissima educazione sportiva, sia per gli anni che hanno passato assieme, sia per merito anche degli staff che li hanno seguiti.      Spero che tutto il lavoro svolto si possa concretizzare in un qualcosa di bello, siamo consci che il risultato sarà frutto del nostro impegno e di quello che ci siamo meritati”.

    Frigoni sulle avversarie della Pool: “E’ difficile dare un giudizio sulle altre squadre. È un Europeo dove si hanno pochissime informazioni, Il 2020 è stato un anno molto particolare da questo punto di vista. Non so dare un’indicazione molto precisa delle squadre che affronteremo nel girone, se non per quello che hanno fatto contro di noi in altri tornei dello scorso anno. Il Belgio per esempio è una formazione che ci ha sempre dato del filo da torcere, fastidiosa da affrontare. Sicuramente le informazioni le raccoglieremo partita dopo partita. In questo modo ci potremmo adattare ai loro eventuali cambiamenti rispetto alla passata stagione”.    

    Angiolino parla anche sul suo ritorno in azzurro: “Sono molto emozionato. Torno a vestire questa maglia dopo molti anni. L’ultima volta che ho vestito l’azzurro da allenatore, è stata ai Giochi Olimpici di Sydney con la nazionale femminile, quindi è sicuramente una grande emozione e motivo di orgoglio. L’’emozione di vestire la maglia azzurra la si ha sempre, a prescindere dall’ importanza delle manifestazioni”.

    Sugli obiettivi della nazionale in questa rassegna continentale: “Dovremo essere una squadra che non deve difendere niente, nel senso che non dobbiamo presentarci con l’idea di essere campioni del mondo. Vogliamo essere un gruppo che va alla conquista di qualcosa di nuovo, senza pensare di difendere qualcosa che già abbiamo. Si vedrà poi quello che riusciremo a fare, o quello che ci faranno fare gli altri”.  “Prima della partenza ho detto ai ragazzi, finalmente dopo 7 mesi di nazionale andiamo a giocare – conclude Frigoni – Noi abbiamo incominciato il 6 luglio, ma è da sottolineare tutta la parte che abbiamo fatto a casa nel lockdown, quando ci allenavamo tutti i giorni con tutti i programmi dedicati. Io penso che questo sia un modo per dimostrare che, seppur questa problematica non è risolta, possiamo conviverci e guardare avanti”.
    I CONVOCATI – Oggi la nazionale è in viaggio verso la Repubblica Ceca, questo l’elenco dei 12 atleti scelti dal tecnico azzurro per la rassegna continentale: Paolo Porro, Tommaso Rinaldi (Modena Volley); Leonardo Ferrato, Andrea Schiro (Pallavolo Padova); Tommaso Stefani (Porto Robur Costa Ravenna); Federico Crosato; Alessandro Gianotti (Diavoli Rosa Brugherio); Rok Jeroncic (Calcit Volley); Alessandro Michieletto (Trentino Volley); Giulio Magalini (Blu Volley Verona); Nicola Cianciotta (Materdomini Castellana); Damiano Catania (Cuneo Volley).

    LO STAFF – Lo staff azzurro: Angiolino Frigoni (allenatore), Mauro Rizzo (secondo allenatore), Roberto Vannicelli (medico), Francesco Bettalico (fisioterapista), Lorenzo Abbiati e Marco Donnarumma (scoutman), Enrico Cecamore (team manager),  Julio Velasco (Dir. Tecnico settore giovanile maschile).
    I GIRONI       Pool I (Kurim): Repubblica Ceca, Polonia, Italia, Francia, Serbia, Belgio.            Pool II (Brno): Russia, Germania, Turchia, Bielorussia, Ucraina, Olanda.           
    IL CALENDARIO     Pool I (Kurim): Repubblica Ceca, Polonia, Italia, Francia, Serbia, Belgio  
    1a Giornata – 26 settembreore 15 Italia-Belgioore 17.30 Rep.Ceca-Franciaore 20 Polonia-Serbia
    2a Giornata – 27 settembreore 15 Belgio-Franciaore 17.30 Serbia-Rep.Cecaore 20 Italia-Polonia
    3a Giornata – 28 settembreore 15 Francia-Serbiaore 17.30 Rep.Ceca-Italiaore 20 Polonia-Belgio
    4a Giornata – 30 settembreore 15 Italia-Franciaore 17.30 Polonia-Rep.Cecaore 20 Belgio-Serbia
    5a Giornata – 1° ottobreore 15 Francia-Poloniaore 17.30 Serbia-Italiaore 20 Rep.Ceca-Belgio
    Pool II (Brno): Russia, Germania, Turchia, Bielorussia, Ucraina, Olanda.
    1a Giornata – 26 settembreore 15 Turchia-Olandaore 17.30 Russia-Bielorussiaore 20 Germania-Ucraina
    2a Giornata – 27 settembreore 15 Olanda-Bielorussiaore 17.30 Ucraina-Russiaore 20 Turchia-Germania
    3a Giornata – 28 settembreore 15 Bielorussia-Ucrainaore 17.30 Russia-Turchiaore 20 Germania-Olanda
    4a Giornata – 30 settembreore 15 Turchia-Bielorussiaore 17.30 Germania-Russiaore 20 Olanda-Ucraina
    5a Giornata – 1° ottobreore 15 Bielorussia-Germaniaore 17.30 Ucraina-Turchiaore 20 Russia-Olanda
    Semifinali 5°- 8° posto – 3 ottobre (Brno)ore 12.30 3a Pool I – 4a Pool IIore 15 3a Pool II – 4a Pool I
    Semifinali 1° – 4° posto – 3 ottobre (Brno)ore 17.30 1a Pool I – 2a Pool IIore 20 1a Pool II – 2a Pool I
    Finali 5°- 6° posto e 7°- 8° posto – 4 ottobre (Brno)ore 10.30 e ore 13
    Finali 3°- 4° posto e 1°- 2° posto – 4 ottobre (Brno)ore 15.30 e ore 18 LEGGI TUTTO

  • in

    Serbia: Vargas ha il nuovo passaporto. Terzic l’aspetta in nazionale nel 2022

    Melissa Vargas

    SERBIA – La cubana classe 1999 Melissa Vargas ha ricevuto l’anno scorso il passaporto serbo con l’idea di cambiare nazionalità sportiva e di unirsi alla nazionale campione del mondo.Sebbene nel 2020 non ci sia stato sinora nessun Board della FIVB dedicato ai cambi di nazionalità, la federazione serba attende una risposta positiva entro la fine del 2020. In tal caso la Vargas potrebbe giocare con la sua nuova nazionale dal 2022 (2 anni senza poter giocare con nessuna nazionale dopo il cambio di nazionalità).“Stiamo tutti aspettando una risposta dalla FIVB. Melissa è qui con me al Fenerbahce. Nulla è cambiato da quando ha ricevuto il passaporto, ma è importante che la federazione serba abbia mandato la richiesta alla FIVB e speriamo in una risposta positiva” ha dichiarato coach Terzic al sito serbo SportKlub.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteCisterna: Rossi dopo il ko con Padova. “Che rammarico, era alla nostra portata” LEGGI TUTTO

  • in

    Europei Under 18 M.: Mattia Boninfante, oro made in Treviso. “Dedico questa vittoria alla mia famiglia e alla mia società”

    TREVISO – L’Italia pre-juniores torna sul tetto d’Europa: nella finale andata in scena domenica 13 settembre a Lecce la Nazionale U18 si è imposta in tre set sulla Repubblica Ceca, laureandosi campione continentale dopo 23 anni. L’orogranata Mattia Boninfante, regista degli azzurrini, coglie subito una vittoria alla sua prima partecipazione a una competizione ufficiale in maglia azzurra: l’alzatore classe 2004 si è rivelato una colonna portante della Selezione Azzurra, disputando un gran torneo sin dai primi match e risultando addirittura decisivo nel finale del tie-break della semifinale contro la Polonia, dove con 3 ace ha rotto gli equilibri e dato lo slancio per la conquista di set e match. 

    Queste le sue prime dichiarazioni dopo la vittoria: “E’ stato ancora più bello perché per me era la prima esperienza con la Nazionale. Siamo stati bravi a chiudere in bellezza nonostante tutte le difficoltà che abbiamo trovato lungo il percorso. Vincere l’oro è stato bellissimo, ci ha ripagato del lavoro fatto in questi due mesi e in più è un titolo che mancava all’Italia da 23 anni”.

    “Vivere questi mesi in collegiale è stato strano, ovviamente abbiamo vissuto l’intero periodo in maniera molto diversa rispetto alla normalità. Oltre a fare i test sierologici prima di ogni ritiro dovevamo tenere sempre la mascherina tranne che durante gli allenamenti e i pasti, che erano anche gli unici momenti della giornata in cui ci trovavamo tutti insieme: non erano concessi assembramenti”.

    “Il mio turno in battuta a fine tie-break della semifinale? Era un momento molto delicato, ho solo cercato di tirare fuori fiducia ripensando a quante volte ho allenato quel fondamentale. Sia la Polonia che la Repubblica Ceca sono squadre molto forti, ma in finale siamo stati quasi perfetti per tre set”.

    All’inizio dell’estate in Nazionale pensavi che ti saresti ritrovato con l’oro europeo al collo e in più da titolare? “Sinceramente ero fiducioso nella squadra perché fin da subito siamo stati un bel gruppo che poteva lottare per i primi posti. Non mi aspettavo di vincerlo da titolare perché c’erano altri palleggiatori molto forti che avrebbero potuto giocare”.
    A chi dedichi la vittoria? “Dedico questa vittoria alla mia famiglia e alla mia società, Volley Treviso, che mi fa crescere durante tutto l’anno”. LEGGI TUTTO

  • in

    Europei Under 18 M.: L’oro di Quagliozzi. “Il CQT e il CQR mi hanno reso un giocatore migliore. Il mio idolo è Juantorena”

    ROMA – L’Italia Under 18 maschile è campione d’Europa. I ragazzi allenati da Vincenzo Fanizza ieri sera hanno battuto 3-0 la Repubblica Ceca nella finalissima continentale, giocata a Lecce. Tra gli azzurrini si è messo in mostra l’opposto Francesco Quagliozzi, romano, tesserato con la società Roma 7 Volley. Francesco è un figlio della pallavolo capitolina: ha completato il suo percorso nel Centro di Qualificazione Territoriale FIPAV Roma, vincendo da protagonista il Trofeo dei Territori, poi si è messo in mostra con il CQR Lazio attraverso 2 partecipazioni al Trofeo delle Regioni (nel 2018 e nel 2019). Il classe 2003 ci ha raccontato le emozioni del trionfo.

    Francesco sei campione d’Europa! Che emozioni stai provando il giorno dopo? Vi aspettavate questo trionfo? “Sinceramente stiamo realizzando tutti oggi quello che realmente abbiamo fatto ieri, due mesi fa non ti avrei saputo rispondere a questa domanda ma ora dopo due mesi e duro lavoro sì”

    Hai una dedica particolare per questa vittoria? Qual è stata la partita in cui ti sei espresso meglio e perché? “La dedico a tutte le persone che mi hanno sostenuto da casa, la partita in cui mi sono espresso meglio è stata proprio la finalissima contro la Repubblica Ceca”

    Sei cresciuto nella Roma7. Quanto è stato importante questo club per la tua giovane carriera? “La Roma 7 mi ha dato le giuste fondamenta per arrivare a giocarmi una finale europea”

    Hai fatto un importante percorso prima nel CQT e poi nel CQR. Credi ti abbia reso un giocatore migliore? “Ho fatto molti percorsi tra CQT e CQR e sicuramente ognuno di questi mi ha dato un qualcosa per farmi farmi crescere”
    Qual è il tuo sogno più grande? Hai un idolo nella pallavolo? “Il mio sogno l’ho realizzato questi giorni portando la maglietta della nazionale italiana, ammiro molto il gioco di Osmani Juantorena”

    Chi è Francesco Quagliozzi fuori dal campo?  “Fuori dal campo sono un semplice ragazzo di 17 anni che ama la pallavolo e va a scuola, esce con gli amici e si diverte”. LEGGI TUTTO

  • in

    Europei Under 18 M.: Lo staff e la rosa azzurra campione continentale

    LECCE – Tutti i nomi del gruppo campione.

    Lo staff azzurro         Vincenzo Fanizza (allenatore)Luca Leoni (2° allenatore)Simone Cruciani (ass. allenatore)Riccardo Valente (medico)Ottaviano Tateo e Francesco Maraglino (fisioterapisti)Alessandro Parise (scoutman)Glauco Ranocchi (preparatore atletico/team manager).   

    La rosa della squadra 1. Cosimo BalestraNato il 31/11/2003 a Taranto, Green Volley Francavilla, Centrale.

    2. Mattia BoninfanteNato il 24/06/2004 a Venezia, Volley Treviso, Palleggiatore.

    3. Gianluca RossiNato il 14/03/2003 a Monza, Vero Volley Monza, Centrale.
    4. Marco ZorattiNato il 04/06/2003 a Genova, Colombo Genova, Schiacciatore.

    5. Nicolò VolpeNato il 11/02/2003 a Ciriè (TO), Vero Volley Monza, Centrale.
    6. Gabriele LaurenzanoNato il 12/06/2003 a Rossano (CS), Materdomini Castellana, Libero.
    7. Francesco QuagliozziNato il 23/03/2003 a Roma, Roma 7 volley, Opposto.
    9. Ranieri TruocchioNato il 12/03/2004 a Pescia (PT), Modena Volley, Schiacciatore.
    11. Luca PorroNato il 09/05/2004 a Genova, Colombo Genova, Schiacciatore.   
    14. Mattia OrioliNato il 23/03/2004 a Cesena, Robur Costa Ravenna, Schiacciatore.       
    15. Matteo StaforiniNato il 23/05/2003 a Bergamo, Power Volley, Libero/Schiacciatore.         
    20. Federico Bonacchi        Nato l’8/04/2004 a Milano, Power Volley, Palleggiatore.   LEGGI TUTTO