consigliato per te

  • in

    Bergamo: Lungo stop per Luketic, da valutare Valentin

    Bergamo: Lungo stop per Luketic, da valutare Valentin – Volleyball.it

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.AccettaLeggi di più LEGGI TUTTO

  • in

    Modena: Esito negativo al tampone per Tommaso Rinaldi

    MODENA – Tommaso Rinaldi ha effettuato, come da protocollo, il controllo con tampone molecolare per il coronavirus-Covid 19. L’esame ha dato esito negativo. Il giocatore è pertanto guarito e non più sottoposto al regime di isolamento domiciliare.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteSitting Volley: Slitta il collegiale della nazionale femminile

    Articolo successivoVoglia di Volley: Ospite il Vice Presidente Fipav Giuseppe Manfredi LEGGI TUTTO

  • in

    A1 F.: 8. giornata, risultati, classifica e prossimo turno

    MODENA – Risultati 8. giornata A1 femminile, classifica e prossimo turno. RISULTATI Igor Gorgonzola Novara-Vbc E’piu’ Casalmaggiore 3-0 (25-17, 25-18, 25-18) Saugella Monza-Zanetti Bergamo 3-2 (21-25, 25-14, 25-21, 27-29, 15-10) Il Bisonte Firenze-Imoco Volley Conegliano 1-3 (25-19, 24-26, 19-25, 17-25) Rinviate a data da destinarsi Reale Mutua Fenera Chieri-Delta Despar Trentino Bosca S.Bernardo Cuneo-Banca Valsabbina […]
    L’articolo A1 F.: 8. giornata, risultati, classifica e prossimo turno proviene da Volleyball.it. LEGGI TUTTO

  • in

    A1 F.: Novara scala la classifica. Casalmaggiore non decolla

    8.GIORNATA IGOR GORGONZOLA NOVARA – VBC E’PIU’ CASALMAGGIORE 3-0 (25-17 25-18 25-18) IGOR GORGONZOLA NOVARA: Washington 11, Hancock 5, Bosetti 14, Bonifacio 8, Smarzek 9, Herbots 11, Sansonna (L), Napodano. Non entrate: Battistoni, Daalderop, Populini, Chirichella. All. Lavarini. VBC E’PIU’ CASALMAGGIORE: Partenio 5, Ciarrocchi 6, Montibeller 4, Vasileva 11, Stufi 4, Marinho, Sirressi (L), Bajema […]
    L’articolo A1 F.: Novara scala la classifica. Casalmaggiore non decolla proviene da Volleyball.it. LEGGI TUTTO

  • in

    A1 F.: Il derby lombardo fa felici Monza (che vince) e Bergamo (a punti)

    Orro, guida Monza alla vittoria nel derby

    8. GIORNATASAUGELLA MONZA – ZANETTI BERGAMO 3-2 (21-25 25-14 25-21 27-29 15-10)SAUGELLA MONZA: Van Hecke 24, Orthmann 3, Heyrman 15, Orro 2, Meijners 21, Danesi 12, Parrocchiale (L), Begic 15, Squarcini 2, Davyskiba. Non entrate: Obossa, Negretti, Carraro. All. Gaspari.ZANETTI BERGAMO: Valentin, Loda 15, Mio Bertolo 5, Lanier 16, Enright 18, Dumancic, Fersino (L), Moretto 7, Prandi 6, Marcon 1, Faraone, Faucette Johnson. All. Turino.ARBITRI: Puecher, Usai.NOTE – Durata set: 27′, 24′, 31′, 37′, 18′; Tot: 137′.

    MONZA – Quarta vittoria casalinga consecutiva in campionato per la Saugella Monza che supera la Zanetti Bergamo 3-2 all’Arena di Monza. Prosegue dunque la striscia positiva delle monzesi in Brianza, andate vicinissimo a chiudere il confronto con le orobiche al quarto set ma poi costrette a sudare più di qualche camicia per aggiornare positivamente la casella delle vittorie.  Per la Zanetti Bergamo una sconfitta agrodolce. La squadra di coach Turino ancora senza l’infortunata Luketic è rimasta orfana anche di Valentin dalle prime azioni del match ma alla fine di una maratona di due ore ha mosso la classifica per la seconda giornata consecutiva.

    Heyrman e compagne quando spingono sono davvero belle (14 muri di squadra e 5 atlete in doppia cifra), ma quando le ospiti difendono tanto e contrattaccano con le fiammate del duo Enright-Loda soffrono parecchio. La gara è un susseguirsi di emozioni e capovolgimenti di fronte, secondo parziale a parte dominato da Monza, brava ad ingranare il turbo nel momento chiave del tie-break con le accelerazioni di Heyrman, Meijners e Begic (MVP della gara con 15 punti, 1 ace e 2 muri). 

    HANNO DETTO Edina Begic (schiacciatrice Monza): “E’ stata una gara molto dura, ma sono contenta che siamo riuscite ad uscire dalla difficoltà e portare a casa un successo. Potevamo vincere da tre punti, è vero, ma la cosa più importante è che siamo riuscite a riportare sui giusti binari una gara complessa. Certi momenti del match non abbiamo espresso la nostra migliore pallavolo, soprattutto nel muro-difesa in alcune fasi, ma alla fine è stato molto positivo che ci siamo state nei momenti che contavano. Ora testa alla prossima sfida per continuare questo buon momento”.

    Stephanie Enright (schiacciatrice Bergamo): “Siamo contente perché abbiamo giocato bene e stiamo facendo vedere miglioramenti rispetto alle prime partite. La stagione è lunga e noi siamo pronte perché abbiamo fiducia e cuore: se continuiamo ad allenarci bene, possiamo fare bene e far vedere bel gioco”.
    SESTETTI – Gaspari sceglie Orro in diagonale con Van Hecke, Danesi ed Heyrman al centro, Orthmann e Meijners in banda, Parrocchiale libero. Turino risponde con la diagonale Valentin-Lanier, Mio Bertolo e Dumancic al centro, Enright e Loda schiacciatrici, Fersino libero.

    LA PARTITA – Break Bergamo complici un paio di sbavature monzesi (2-5), ma la Saugella reagisce prontamente risalendo con Meijners e Danesi, 4-6.  Sul 4-6 per Bergamo nel primo set, arriva il cambio in regia: Prandi prende il posto di Valentin che chiede il cambio per un guaio fisico.  Mani fuori di Loda (4-7), poi reazione delle rosablù guidata da Van Hecke (attacco vincente e muro su Loda) e Orthmann, 7-7. Equilibrio fino all’11-11. Enright fa riallungare Bergamo (11-13), Loda: 14-16, Lanier (16-19). Muro di Enright su Heyrman (18-21). Squarcini entra e piazza l’ace, pallonetto vincente di Lanier, muro di Enright su Van Hecke e 20-24 Bergamo, brava a chiudere con la palla veloce di Prandi dopo la diagonale di Van Hecke, 21-25.
    Gaspari conferma Begic per Orthmann, lasciando in campo le stesse del primo gioco. Turino si affida a Prandi al posto di Valentin in cabina di regia. Più tre Saugella con Meijners (attacco vincente ed ace), 7-4. Danesi, Heyrman, Van Hecke, Begic e Meijners salgono d’intensità in attacco, ben imbeccate da Orro, e Monza fa le prime prove di fuga, 12-7. Sul turno in battuta di Orro Monza incrementa il vantaggio (17-10), ipotecando il gioco con il primo tempo di Danesi ed il muro di Begic su Lanier, 19-11. Dentro Marcon per Loda e Johnson ma le cose non cambiano. La Saugella gestisce il vantaggio con lucidità grazie ai preziosismi di Heyrman (fast e muro su Marcon), 23-14, chiudendo poi due delizie di Begic (mani fuori ed ace), 25-14. 
    La Saugella piazza subito il break con Van Hecke, 5-3. Bergamo resta agganciata  ma Monza spinge con il servizio di Meijners ed i muri di Begic e Van Hecke, 11-5. La Zanetti risale 13-10 (ace Prandi). Muro di Lanier su Meijners, ace di Loda e Bergamo a meno due, 14-12, fino al 19-17.  Heyrman (mani out) e Meijners spingono Monza sul 22-17 e poi 24-19. Tocco di Orro e Monza chiude 25-21.
    Subito break Zanetti Bergamo con Loda e l’errore di Begic (1-4). Errori di Monza (5-7). Sale in cattedra Heyrman: fast vincente e due muri su Lanier che vogliono dire sorpasso Saugella, 9-8. Heyrman diventa devastante sia in fase offensiva che a muro (cinque giocate consecutive della belga), grazie anche al turno in battuta di Van Hecke (12-8). Le ospiti si affidano a Loda e Lanier per tentare la risalita (14-12), lampo di Loda e muro di Moretto su Danesi (16-15 Monza). Meijners  e Van Hecke impongono un break (23-21) ma due attacchi di Loda valgono il 23-23. Equilibrio fino al 27-27, poi errore di Orro e pallonetto di Enright, 27-29 Zanetti.
    Qunto set, Bergamo parte convinta con Enright e Moretto, 2-4. Due assoli di Van Hecke a valere la parità (4-4) e punto a punto fino al 7-7, momento in cui Enright porta la Zanetti avanti al cambio di campo, 7-8. Equilibrio di grande intensità fino al 10-10, poi primo tempo di Danesi, mani fuori di Begic e break Saugella, 12-10. Ace di Squarcini, errore di Loda. Finale tutto monzese: chiude Begic, 15-10 il set e 3-2 la partita.   LEGGI TUTTO

  • in

    A1 F.: Firenze, passo avanti, fa tremare Conegliano. Poi entrano Sylla ed Egonu…

    8. GIORNATAIL BISONTE FIRENZE – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 1-3 (25-19 24-26 19-25 17-25)IL BISONTE FIRENZE: Guerra 20, Belien 10, Enweonwu 10, Van Gestel 16, Alberti 5, Cambi 2, Venturi (L), Panetoni, Nwakalor. Non entrate: Neri, Kone, Lazic. All. Mencarelli.IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Adams, Fahr 7, Gicquel 9, Hill 5, De Kruijf 17, Gennari 2, De Gennaro (L), Sylla 18, Egonu 16, Omoruyi 1, Wolosz. Non entrate: Butigan, Caravello. All. Santarelli.ARBITRI: Frapiccini, Cerra.NOTE – Durata set: 25′, 27′, 23′, 23′; Tot: 98′.

    FIRENZE – Il Bisonte Firenze accarezza il sogno di strappare il primo punto stagionale alla corazzata Imoco (1-0, 24-23 nel secondo set), e dopo aver portato via loro il primo set (terza squadra a riuscirci nelle ultime 27 partite ufficiali), sfiorano l’impresa anche nel secondo, prima di cedere sotto i colpi di una corazzata che si è potuta permettere di inserire a partita in corso fenomeni del calibro di Egonu e Sylla. La prestazione fornita dalle bisontine è stata comunque di altissimo livello, e permette di guardare con fiducia ai prossimi impegni sicuramente più abbordabili.

    SESTETTI – Marco Mencarelli parte con Cambi in regia, Enweonwu opposto (con un’ottima Sara Panetoni che le ha dato il cambio da under in seconda linea per tutta la partita), Van Gestel e Guerra in banda, Alberti e Beliën al centro e Venturi libero, mentre Santarelli risponde con Gennari in palleggio, Gicquel opposto, Adams e Hill schiacciatrici laterali, Fahr e De Kruijf al centro e De Gennaro libero.

    LA PARTITA – Il Bisonte inizia forte sia in difesa che in attacco, con Alberti che mette la fast del 6-4, poi Guerra va in battuta e trova l’ace del 10-6: l’Imoco non riesce a reagire, sul 13-8 Santarelli inserisce Egonu e Wolosz per Gennari e Gicquel ma il mani out di Van Gestel vale il 14-8 e il time out ospite, al quale segue anche l’ingresso di Sylla per Adams. Firenze non si ferma e approfitta del momento, Alberti costruisce il + 8 con l’ace (18-10) e Belien trova due primi tempi rallentati per il 21-12: ancora l’olandese mura Fahr per il 23-14, poi Conegliano dà i primi segnali di risveglio (24-19), ma alla fine è Van Gestel a chiudere il primo set con un grande attacco in diagonale (25-19).

    Nel secondo set c’è Sylla per Adams, e adesso la partenza è decisamente più equilibrata, con l’Imoco che prova a fuggire in un paio di circostanze (4-6 e 6-8) e Il Bisonte che riesce a rientrare subito (6-6 e 8-8): per una lunga fase si continua a giocare punto a punto, poi Santarelli utilizza di nuovo il doppio cambio (Egonu e Wolosz per Gennari e Gicquel) e le pantere allungano con il muro di De Kruijf (15-17). Adesso Conegliano sale di tono soprattutto in difesa, proprio da un grande recupero nasce il 18-21 di Egonu che costringe Mencarelli al primo time out del match: Guerra (nove punti nel set) ne esce bene con due attacchi di fila (20-21), Santarelli ferma tutto ma subito dopo Cambi trova l’ace del 23-23 e poi un’altra sua battuta insidiosa regala una palla facile a Enweonwu che la mette giù (24-23). Santarelli usa il suo secondo time out, Egonu lo salva con la bomba e col pallonetto (24-25) e allora è Mencarelli a fermare tutto, ma Il Bisonte non riesce a trasformare il cambio palla e allora è ancora Egonu a chiudere 24-26.
    Nel terzo tornano in campo Gennari e Gicquel, e una super Sylla sfrutta l’inerzia per mettere giù tre attacchi di fila che valgono il 3-7: Il Bisonte non ci sta e abbozza subito la rimonta con Enweonwu e Belien (6-8), ma l’Imoco si riporta di nuovo sul + 5 (10-15). Belien tenta un nuovo riavvicinamento con due ace di fila (15-17), Santarelli inserisce Egonu per Gicquel, Guerra la mura per il 16-18 ma poi Hill riallunga (16-20) e Mencarelli deve chiamare time out: sul 17-21 entra Nwakalor per Enweonwu, ma Egonu punisce subito con un altro lungolinea spaziale e poi è ancora lei a mettere giù la pipe del 19-25.

    Nel quarto c’è Egonu dall’inizio, e adesso si vede che Conegliano non vuole più concedere nulla (4-7), anche se Il Bisonte con orgoglio non molla (6-7 col primo tempo di capitan Alberti e poi 8-8 col tocco sotto rete di Enweonwu): l’ace di Guerra vale il primo vantaggio (11-10), Santarelli inserisce Omoruyi per Hill e De Gennaro trova un incredibile punto con un bagher a cui segue il tocco di Gennari per il nuovo + 2 (12-14) e l’attacco di Sylla dopo l’ennesima palla vagante a rete non sfruttata dalle bisontine (12-15). Mencarelli chiama time out, il black out prosegue sul turno in battuta di Omoruyi (12-17), e sul 13-19 il coach spende il suo secondo e ultimo tempo: Van Gestel e Guerra (ottime con 16 e 20 punti totali rispettivamente) ci credono ancora (16-20) ma è l’ultimo sussulto perché l’Imoco non concede più nulla e chiude con Egonu (17-25).
    HANNO DETTO
    Marco Mencarelli (Firenze): “Abbiamo fatto un ulteriore passo avanti, sicuramente in campo ma spero anche nella nostra convinzione, per poter affrontare anche le altre squadre con la stessa determinazione di stasera. In più portiamo a casa un’idea di continuità che in altre partite non abbiamo avuto. Dobbiamo però anche riflettere su qualcosa: prima della gara non avrei mai detto che potessimo trovarci a riflettere su alcuni aspetti di una partita contro Conegliano, invece ci sono un paio di cose da aggiustare e sulle quali lavorare durante la settimana. Tutti avevamo la consapevolezza che oggi avremmo dovuto fare gli straordinari e li abbiamo fatti: questo ci soddisfa, e ci portiamo a casa le note positive per proseguire sul nostro percorso, e le note meno positive per riflettere su cosa fare in allenamento”. LEGGI TUTTO

  • in

    Civitanova: Buone notizie dall’infermeria per Kovar, Diamantini e Larizza

    CIVITANOVA – Notizie incoraggianti dall’infermeria della Cucine Lube Civitanova sullo schiacciatore Jiri Kovar e i due centrali cresciuti nel vivaio biancorosso, Enrico Diamantini e Jacopo Larizza. Ottimismo sul fronte Kovar. Il medico sociale Mariano Avio conferma i progressi. Lo schiacciatore ceco naturalizzato italiano è in ripresa dopo la distorsione dello scorso 17 ottobre. Il recupero […]
    L’articolo Civitanova: Buone notizie dall’infermeria per Kovar, Diamantini e Larizza proviene da Volleyball.it. LEGGI TUTTO

  • in

    Superlega: Eleven Sports, rimborsi agli abbonati e novembre in chiaro su Youtbe

    MODENA – Eleven Sports, con un comunicato ufficiale, anticipa comunicazioni riservate agli abbonati per la Superlega. Rimborsi (opzione sin qui mai ventilata per gli abbonati a LVFTV), congelamenti degli abbonamenti, partite free su Youtube.  “Come sapete nelle ultime settimane abbiamo subito gravi attacchi informatici che hanno causato dei disservizi: stiamo lavorando a pieno ritmo per […]
    L’articolo Superlega: Eleven Sports, rimborsi agli abbonati e novembre in chiaro su Youtbe proviene da Volleyball.it. LEGGI TUTTO