in

Milos Raonic parla dell’Adria Tour: “Siamo in un momento in cui la società è sempre alla ricerca di un colpevole per tutto” e su Novak Djokovic ” ha perso peso all’interno del circuito”

Il tennista canadese Milos Raonic ha rilasciato un’intervista alla TSN dove ha parlato degli ultimi eventi riguardanti l’Adria Tour che hanno dato molto di cui parlare.

“Mi sono reso conto che la stragrande maggioranza dei tornei si sarebbero svolti senza pubblico per la pandemia, ma quando ho visto il gran numero di persone che partecipavano all’Adria Tour sono rimasto abbastanza sorpreso. Personalmente, non sarei stato bene nel giocare a tennis sapendo la situazione che il mondo sta attraversando a causa della pandemia”.

Milos Raonic ha parlato anche dei commenti del padre di Novak Djokovic che ha dato la colpa a Grigor Dimitrov per quello che è successo all’Adria Tour:

“Non c’è dubbio che questi sono stati commenti molto ingiusti. C’erano altre cose che avrebbero potuto causare questo. Forse Djokovic ha contratto il virus quando sono andati a giocare a basket e nessuno lo sapeva. Siamo in un momento in cui la società è sempre alla ricerca di un colpevole per tutto. Tutti hanno capito che giocare a tennis con un pubblico in questo momento non funziona”.

Milos Raonic ha parlato anche del futuro di Novak Djokovic a capo del consiglio dei giocatori:

“So che Novak Djokovic era uno di quelli contrari ad andare a New York a giocare negli US Open per le condizioni difficili. Ha detto che era impossibile che un Grande Slam potesse essere giocato in questo modo. Dopo tutto quello che è successo, credo che Djokovic abbia perso peso all’interno del circuito. Non ho nulla contro Novak e penso anche che ci abbia guidato molto bene negli ultimi mesi, ma credo che ora abbia bisogno di molte cose per riconquistare la fiducia di tutti” – dichiara Milos.


Fonte: http://feed.livetennis.it/livetennis/

Wimbledon non avrà un’assicurazione contro la pandemia nel 2021: “È impossibile”

Perugia – ZzzQuil Tennis Tour: LIVE i risultati del Day 2 (LIVE), Oggi in campo anche Lorenzo Sonego e Thomas Fabbiano