in

Nuoto, Europei vasca corta: subito due medaglie per l'Italia, Cusinato e Detti di bronzo

GLASGOW – L’Italia centra subito 6 medaglie (un oro, un argento e 4 bronzi) nella giornata inaugurale degli Europei in vasca corta di nuoto, a Glasgow. Doppietta nei 50 rana dove Benedetta Pilato vince il titolo continentale precedendo l’altra azzurra Martina Carraro. I bronzi arrivano nei 400 misti donne con Ilaria Cusinato, nei 400 stile libero con Gabriele Detti, nei 50 rana con Fabio Scozzoli e nella 4×50 stile libero con la staffetta maschile.Pilato, oro con record italianoL’impresa più bella l’ha compiuta la 14enne Benedetta Pilato che si è imposta nei 50 rana in 29″32, stabilendo il nuovo record mondiale juniores e abbassando di 9 centesimi il primato italiano (29″41) che lei stessa aveva firmato lo scorso 8 novembre a Genova. Dietro di lei è giunta una splendida Martina Carraro che ha chiuso in 29″60 precedendo l’irlandese Mona McSharry, bronzo in 29″87. “Sono super contenta, volevo fare bene”, ha detto faticando a trattenere l’emozione la giovanissima nuotatrice pugliese. “All’inizio c’era un po’ di tensione, credevo di dover dimostrare qualcosa, ma poi ho pensato solo a divertirmi”. E si è divertita anche Martina Carraro. Dopo il bronzo mondiale dello scorso anno, ecco “la mia prima medaglia europea in vasca corta, e va benissimo così. E’ bello essere fra le migliori, è una sensazione stupenda. Ce la giochiamo fra noi due, entrambe italiane, e credo che non sia mai successo”.Scozzoli sul podio col brividoLa medaglia più rocambolesca l’ha ottenuta Fabio Scozzoli che è giunto 3° ex aequo con l’olandese Arno Kamminga nei 50 rana. Entrambi hanno fermato i cronometri sul tempo di 25″84, piazzandosi alle spalle del russo Vladimir Morozov, oro in 25”51, e al turco Emre Sakci, argento in 25”82. Sesto tempo per l’altro azzurro in gara, Nicolò Martinenghi, che ha nuotato in 26”01.Cusinato bronzo nei 400 mistiLa prima medaglia, in ordine temporale, l’ha centrata Ilaria Cusinato che ha chiuso la finale dei 400 misti col tempo di 4’29″13 alle spalle delle ungheresi Katinka Hosszu, 4’25″10, e Zsuzsanna Jakabos, 4’28″76.  Per la 20enne di Cittadella, tornata ad allenarsi con Moreno Daga, è il 2° bronzo in carriera nella manifestazione dopo quello conquistato in Danimarca ma nei 200 misti. “Sono contenta della gara e della medaglia. Ho dimostrato che sono sempre al top e in questa vasca mi sento bene”, ha detto.Detti 3° nei 400 slLa seconda porta la firma di Gabriele Detti nei 400 stile libero, dominati dal lituano Danas Rapsys oro in 3’33″20. Il livornese ha terminato la gara in 3’38″06, precedendo di 90 centesimi (3’38″96) l’altro azzurro in finale, Matteo Ciampi, 3’38″96. L’argento, sfumato per 11 centesimi, è andato al britannico Thomas Dean, che ha nuotato in 3’37″95.Bronzo per la staffetta nei 4×50 slL’ultima medaglia di giornata l’ha conquistata la staffetta composta da Federico Bocchia, Marco Orsi, Giovanni Izzo e Alessandro Miressi che ha chiuso i 4×50 sl col crono di 1’24”50, dietro a Russia, oro in 1’22”92 e Polonia, argento in 1’23”74. Mora 7° nei 200 dorsoNell’ultima finale della prima giornata Lorenzo Mora non è andato oltre la 7/a posizione (1’51″69) nei 200 dorso, vinti dal polacco Radoslaw Kawecki ( 1’49″26) davanti al tedesco Christian Diener (1’50″05), e al britannico Luke Greenbank (1’50″09).


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/sport/rss2.0.xml

Jack Sock presto sposo

Gianluca Mager si complimenta con Fabio Fognini e Matteo Berrettini e dichiara anche: “Poter rappresentare il proprio Paese penso che sia una cosa straordinaria.”